10 vantaggi della domotica in casa

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
10 vantaggi della domotica in casa

Quando si parla di domotica in casa si fa spesso riferimento al comfort e al risparmio che offre, agli scenari gestibili, allo IoT, l’ Internet delle cose che le rende “intelligenti” attraverso l’automatizzazione delle azioni più consuete, semplificando la vita quotidiana.

In realtà, la domotica realizza un modo nuovo di concepire la casa e l’abitare, ponendo al centro di tutto il suo sistema il benessere delle persone nella quotidianità domestica.

La scelta domotica per una nuova visione di casa

Una “smart home” non è solo un luogo comodo e sicuro, ma anche un ambiente più efficiente: al suo interno, l’utilizzo degli apparecchi è dinamico e può avvenire anche da remoto, consentendoci di controllare tutto ciò che di elettronico abbiamo in casa, anche quando non siamo fisicamente all’interno dell’abitazione.

D’altronde, lo standard su cui si basa la tecnologia del sistema domotico fa capo ad un segnale che parte da un dispositivo e raggiunge, ad esempio, l’interruttore di una lampada, accende o spegne la “smart TV”, gestisce il ciclo operativo di un elettrodomestico.

L’uso di assistenti virtuali risolve, con un semplice comando vocale, molte situazioni domestiche quotidiane, come la redazione della lista della spesa o la gestione del calendario, fornisce informazioni sulle condizioni meteorologiche, sul traffico e sugli eventi vicini.

Non più solo un riparo, un rifugio dal mondo esterno, oggi la casa è uno spazio sociale aperto che rispecchia l’identità di chi la abita e nel quale, oltre ai rapporti familiari, si gestiscono anche le relazioni.

Una necessità per le smart homes è quella di avere una connessione ad internet affidabile e veloce, per trovarla puoi affidarti a siti come internet-casa.

La casa “connessa” risponde proprio a questa nuova visione, offrendo soluzioni di sicurezza e comunicazione e un incremento del benessere psico fisico.

Smart Home

Dieci buoni motivi per abitare in una “smart home”

Trasformare la tua abitazione in una casa “intelligente” significa dotarla di opportunità che un impianto tradizionale non può offrire: creare un sistema domotico non significa solo decidere quale genere di impianto installare, ma anche determinare i livelli di sicurezza, comfort, fruibilità ed efficienza energetica dell’abitazione interessata.

Vediamo, quindi, quali sono i principali 10 vantaggi della domotica in casa.

1 – Sicurezza e affidabilità

Una casa monitorata 24 ore su 24 è una casa più sicura e i suoi abitanti sono più tranquilli.
Grazie al controllo da remoto è possibile gestire la videosorveglianza e attivare, in caso di necessità, la funzione “Simulazione di presenza” che, quando non siamo in casa, scoraggia l’accesso in casa di eventuali malintenzionati.

2 – Comfort

Gli scenari (temperatura, illuminazione, clima), possono essere modulati in base alle esigenze. È possibile gestire -anche da dispositivo mobile- tutti i singoli componenti, tenendo sotto controllo ogni zona dell’abitazione.

3 – Praticità

Una casa domotica ha una gestione più semplice perché la connessione con un’interfaccia unica è più facile e intuitiva.
Inoltre, un impianto “smart” garantisce un’amministrazione dell’edificio più efficiente, con costi di gestione più ridotti.

4 – Controllo e interazione

L’opzione che consente di interagire con tutti gli impianti tecnologici della casa è uno dei motivi più validi per trasformare la casa in una “smart home”. E si rivela utile anche per fugare ogni dubbio sullo stato degli impianti (Fornelli spenti? Rubinetti chiusi?), procedendo alla chiusura delle valvole generali e prevenendo il verificarsi di danni.

5 – Risparmio

Uno dei vantaggi più importanti offerti da un impianto domotico è la possibilità di risparmio, attraverso la gestione quotidiana di utenze che richiedono un maggior consumo di energia, ad esempio staccando quelle non prioritarie. Possiamo impostare, anche a tempo, l’accensione e lo spegnimento delle luci, oppure scegliere la temperatura ideale per le diverse fasce orarie, anche a zone, riducendo i consumi.

Potrete constatare il risparmio sia nelle bollette della luce e del gas, e potrete monitorare la spesa per una casa connessa attraverso la lettura delle bollette di internet.

6 – Incremento del valore dell’immobile

Con la scelta delle installazioni che fanno capo al sistema domotico, si accede ad una classe energetica superiore rispetto a quella di un’abitazione dotata di impianti tradizionali. Di conseguenza, l’immobile acquista prestigio e lo mantiene nel tempo, con il valore aggiunto di contribuire a realizzare gli obiettivi di sostenibilità ambientale.

7 – Migliore qualità della vita

Favorire il relax, eliminando alcune incombenze, è facilmente attuabile lasciando che tutte le attività domestiche siano perfettamente regolate da un comando, anche a distanza.
Non solo il funzionamento degli elettrodomestici e di tutte le forniture in ogni singola zona della casa possono essere monitorate con precisione, ma il loro puntuale controllo aumenta la consapevolezza dei nostri atteggiamenti, anche in relazione ai consumi.

8 – Efficienza energetica

La compatibilità ambientale è fatta di tanti piccoli comportamenti che agiscono in sinergia, combattendo gli sprechi e le inefficienze: un’abitazione domotica permette un risparmio energetico di circa il 30% rispetto ad una casa tradizionale.
Le luci dimmerabili, la gestione dei tendaggi per sfruttare il calore del sole, l’attivazione di elettrodomestici solo al bisogno, sono soltanto alcuni esempi di come è possibile, con pochi semplici accorgimenti, contribuire a ridurre l’impatto ambientale.

9 – Flessibilità delle installazioni

Soprattutto utilizzando uno standard aperto, le componenti di una “smart house” sono modulabili, anche perché prevedono schemi più semplici rispetto agli impianti tradizionali, con tempi di realizzazione più veloci e con meno cavi da installare.

10 – Crescita e sviluppo

Tutte le dotazioni di un impianto domotico e, di conseguenza, il numero delle sue funzioni, possono essere sempre incrementate nel corso del tempo: si può iniziare dotando l’abitazione del minimo necessario, ad un costo contenuto, per svilupparlo gradualmente con nuove funzionalità.

Quella della domotica (leggi definizione), più che una scelta che guarda al futuro, è una realtà contemporanea per le abitazioni di oggi, non unidirezionale, ma circolare e interattiva.

Categorie Blog

Hai delle curiosità? Contattaci subito!

Seguici sui social

Articoli recenti